04 marzo, 2013

Non solo Decreto Sviluppo - Dual Startup: costituire una US corp.

Nell’ambito della community delle start-up italiane, un tema di notevole interesse è sicuramente quello della “dual start-up”, o più propriamente della start-up con “dual company structure”. In sostanza, si tratta di una start-up con una doppia struttura societaria, solitamente una in USA (in posizione di parent company, ovvero di società capogruppo con i fondatori che partecipano direttamente al capitale) e una in Italia (in posizione di subsidiary, ovvero di società interamente controllata dalla parent).
Negli ultimi anni, un numero crescente di start-up con “anima” italiana, soprattutto nel settore high-tech, si sono avvalse di questa struttura per “fare il grande salto” verso il mercato USA e più in generale espandere il proprio business su scala internazionale. Le ragioni del ricorso alla “dual start-up” sono molte e non si limitano a profili legali o fiscali.
In termini generali, si può dire che operare sul mercato USA (che specialmente nel settore high-tech offre le maggiori opportunità e l’eco-sistema più evoluto dove veder prosperare il proprio business) direttamente attraverso una società costituita in USA offre maggiori facilitazioni sia in ambito commerciale sia nel rapporto con eventuali investitori.
Le controparti commerciali e i fondi di venture capital in USA hanno maggiore familiarità con le forme societarie “domestiche” e generalmente preferiscono interagire con queste piuttosto che con veicoli societari di Paesi stranieri.
Non sembra esistere però una ricetta universale e vincente per creare una “dual start-up”: per alcuni lo sviluppo del proprio business oltre confine avviene solo dopo anni di “incubazione” in Italia, per altri invece la “dual start-up” è una struttura ideale e quasi necessaria sin dall’avvio dell’attività. Vi sono anche casi di rilievo in cui la dual structure viene realizzata non tra società parent e subsidiary ma tra due società “sorelle”, entrambe controllate da una società holding in cui investono i fondatori, oppure ancora situazioni in cui la società USA è in posizione di subsidiary rispetto a una parent italiana. In questi casi spesso la società italiana si concentra su ricerca e sviluppo e la società USA sulla commercializzazione dei prodotti. E molto spesso la struttura finale della propria impresa non è frutto di una completa pianificazione iniziale ma piuttosto della capacità del singolo imprenditore di adattarla alle esigenze incontrate in concreto nella fase di sviluppo e crescita della propria attività. Ogni start-up fa storia a sé, e forse anche questo è il bello.
Per chi fosse interessato a questo tipo di struttura, uno dei profili legali essenziali con cui familiarizzare diventa quello della costituzione della società in USA. Costituire una US corporation, ad esempio in Delaware (Stato di elezione per più della metà delle società USA), comporta una serie di passaggi, per i quali non sarebbe strettamente necessario essere seguiti da un legale sul posto. Molte aziende statunitensi scelgono di costituirsi in società nel Delaware, perché è facile da fare, le leggi che regolano le persone giuridiche sono molto flessibili, la giurisprudenza dello Stato e i tribunali specializzati offrono una maggiore certezza del diritto in caso di controversie, e la legge dello Stato prevede particolari vantaggi fiscali.
Il primo passo nella creazione di un’impresa in Delaware è la scelta della forma giuridica, in base alla struttura organizzativa e fiscale più adeguata al caso specifico. Molte aziende scelgono di costituirsi come corporation (simile alla nostra società per azioni) o limited liability company (LLC, simile alla nostra società a responsabilità limitata).
Quindi bisogna identificare e prendere contatto con un operatore situato fisicamente nel Delaware che funga da agente (agent for service of process). Esistono numerosi operatori che forniscono questo servizio, tra cui i più noti sono The Corporation Trust Company (conosciuto anche come CT Corp.) e la Corporation Service Company, che solitamente offrono i propri servizi come agenti per non più di qualche centinaio di dollari all’anno. Se non si è ancora pronti a costituire la propria società, si può addirittura prenotare anche solo il nome della vostra impresa per soli 75 dollari.
Se invece si è pronti per la costituzione, è necessario redigere un atto costitutivo (certificate of incorporation) e uno statuto (bylaws) (ci sono anche una serie di risorse online che possono servire come guida per la preparazione di questi documenti, e la Delaware Division of Corporations ha anche alcuni esempi sulla propria pagina web, ma se invece vi servono documenti con struttura più articolata, occorrerà consultare un avvocato).  Una volta preparati i documenti costitutivi, bisognerà inviare via fax o e-mail al Segretario di Stato del Delaware l’atto costitutivo, con una lettera di accompagnamento e le istruzioni per il pagamento dei costi di costituzione e altri eventuali costi ancillari.
Il processo di costituzione richiede solo pochi giorni, o addirittura poche ore nel caso si paghi una tariffa più alta per avere un processo accelerato. Il costo per la costituzione di una corporation in Delaware è pari a minimo 89 dollari (90 dollari per la LLC), e cresce in base al numero di pagine dell’atto costitutivo.  Non ci sono requisiti minimi per il capitale sociale e il numero minimo di azioni emesse, anche se per una corporation è ovviamente opportuno emettere un numero di azioni adeguato alla struttura proprietaria che si prevede di avere. Il numero di azioni rileva poi anche con riguardo al pagamento della c.d. franchise tax annuale: una corporation con un numero elevato di azioni pagherà infatti una franchise tax più alta. La franchise tax parte da un minimo di 75 dollari all’anno per le società con meno di 5.000 azioni, cui si devono aggiungere altri 50 dollari all’anno per il deposito di un report annuale presso la Delaware Division of Corporations.
Per ulteriori dettagli sulla procedura di costituzione, consigliamo di visitare la pagina web della Delaware Division of Corporations, al seguente link: http://corp.delaware.gov/howtoform.shtml.
Una volta che si è concluso il processo di costituzione della propria società in Delaware, occorrerà osservare alcune formalità al fine di godere dei benefici di possedere una separata entità giuridica in Delaware, tra cui quello della responsabilità limitata dei soci. Nel corso della vita della società, ad esempio, sarà necessario fare in modo che tutte le deliberazioni societarie siano propriamente registrate nei libri sociali, ivi incluse quelle relative alle deleghe di gestione. Nel rispetto di queste formalità minime, sarà comunque possibile continuare a gestire la vostra Delaware corporation dall’Italia o comunque da fuori gli Stati Uniti, mantenendo un proprio agent for service of process in Delaware e continuando a pagare annualmente la franchise tax dovuta. Chiaramente, tutta la fase operativa della Delaware corporation (operazioni commerciali, apertura conti bancari, assunzione di dipendenti) richiederà il compimento di ulteriori formalità e passaggi, tra cui l’ottenimento di un codice fiscale per la società, ma tutto questo verrà dopo la costituzione della vostra società in Delaware. 
Naturalmente, il tema dell’incorporazione della società USA rappresenta solo uno dei moltissimi aspetti da conoscere per implementare una struttura di “dual start-up”. Con questo post abbiamo solo voluto introdurre il tema e fornire una breve sintesi del processo di costituzione della società USA, con il quale gli operatori italiani possono avere meno familiarità. 

Nessun commento:

Posta un commento