18 febbraio, 2013

Secondo il MiSE le società già costituite possono iscriversi alla “sezione speciale” anche dopo il 17 febbraio 2013.

Come osservato da Carlo Allevi in un commento al nostro blog, segnaliamo che il Ministero dello Sviluppo Economico in data 12 febbraio 2013 ha pubblicato un comunicato stampa (qui allegato) con il quale ha affermato che la dichiarazione di attestazione del possesso dei requisiti previsti dal Decreto Sviluppo 2.0 è ricevibile dalle Camere di Commercio anche in data successiva al 17 febbraio 2013.
Pertanto, secondo l'interpretazione del Ministero, le società già costituite alla data di entrata in vigore della legge di conversione del Decreto Sviluppo 2.0 che siano in possesso dei previsti dal Decreto Sviluppo 2.0 potranno depositare presso il Registro delle Imprese competente la documentazione necessaria per l’iscrizione alla “sezione speciale” del Registro delle Imprese anche dopo il 17 febbraio 2013.

Q&A Reloaded

Con la conversione in legge del Decreto Sviluppo 2.0 è stato necessario rivedere e aggiornare il nostro documento Q&A - ed ecco che abbiamo creato una nuova versione del Q&A, con le novità post conversione.  QUI trovate anche il PDF della versione aggiornata e QUI il PDF con le revisioni rispetto alla precedente versione in evidenza.

Troverete delle modifiche sia alle domande che alle risposte; in particolare, segnaliamo le modifiche ai punti: B.3 sui costi di ricerca e sviluppo, B.8 sulle domande di brevetto, H.2 sul credito di imposta e in generale alla sezione F sui contratti di lavoro.

Buona lettura!

06 febbraio, 2013

Tempi incerti per l'efficacia dei benefici fiscali per gli investimenti nelle start-up innovative


Una delle previsioni più rilevanti del pacchetto di misure previsto dal Decreto Sviluppo 2.0 riguarda le agevolazioni fiscali per gli investimenti nelle start-up innovative, sia per le persone fisiche sia per le persone giuridiche (vedi punto H.1 del Q&A del 3 dicembre 2012). Tuttavia, da un lato, la norma prevede che le modalità di attuazione di queste agevolazioni fiscali siano fissate con un apposito decreto ministeriale (da pubblicarsi entro 60 giorni dall'entrata in vigore del Decreto Sviluppo 2.0, cioè entro il 19 dicembre 2012) che, ad oggi, non è stato ancora emanato (ma non dovrebbe mancare moltissimo alla sua effettiva approvazione). Dall'altro lato, in ogni caso, l’efficacia delle agevolazioni è subordinata, secondo quanto previsto dallo stesso Decreto Sviluppo 2.0, all’autorizzazione della Commissione Europea che dovrà essere richiesta dal Ministero dello sviluppo economico e i cui tempi restano ancora incerti. Speriamo di potervi aggiornare presto con buone notizie su questo fronte.